MACELLAZIONE ISLAMICA (HALAL)

MACELLAZIONE CONVENZIONALE e MACELLAZIONE ISLAMICA (HALAL)

La pratica della macellazione islamica degli animali per mezzo di un taglio netto alla parte anteriore del collo è spesso sotto attacco da parte di alcuni attivisti per i diritti degli animali come una forma di crudeltà verso gli animali, l’accusa è che si tratta di un metodo “doloroso e disumano” di uccisione degli animali.

In Occidente, si usa “per legge” stordire gli animali con un colpo alla testa prima della macellazione, presumibilmente a rendere incosciente l’animale e per evitare che rivenga prima di essere ucciso in modo da non rallentare il movimento del trattamento in linea.
Viene anche usato per evitare che l’animale senta dolore prima che muoia.

8277297_origrt

Ricerca tedesca di studi sul dolore

Potrebbe essere una sorpresa per coloro che sono sempre stati contro la macellazione islamica. Vi invitiamo a conoscere i risultati di uno studio condotto dal professor Wilhelm Schulze e dal suo collega Dr. Hazim presso la Facoltà di Medicina Veterinaria, dell’ Università di Hannover in Germania.
Lo studio: “Il tentativi di oggettivare il dolore e lo stato di coscienza con il metodo convenzionale (pistola a proiettile captivo di stordimento) e con il metodo Rituale (halal, con coltello) I metodi di macellazione ovini e vitelli”. La ricerca conclude che la macellazione islamica è il metodo più umano di macellazione e che il proiettile captivo di stordimento, praticato in Occidente, provoca un forte dolore per l’animale.

Nello studio, sono stati impiantati chirurgicamente più elettrodi, in vari punti del cranio di tutti gli animali in esame, che toccavano la superficie del cervello. Gli animali sono stati portati al recupero per diverse settimane dopo l’intervento. Alcuni animali sono stati poi macellati facendo una rapida e profonda incisione con un coltello affilato sul collo, tagliando le vene giugulari, le arterie carotide, la trachea e l’esofago (metodo islamico).
Altri animali sono stati storditi con una pistola a proiettile captivo (CBP) “metodo convenzionale”.
Durante l’esperimento, sono stati applicati un elettroencefalogramma (EEG) e un elettrocardiogramma (ECG) che hanno registrato la condizione del cervello e del cuore di tutti gli animali nel corso della macellazione e di stordimento.

I risultati sono stati i seguenti:

I – Metodo islamico (Halal)

1. I primi tre secondi dal momento della macellazione islamica come registrato sul EEG non hanno riportato alcun cambiamento sul grafico prima della macellazione, indicando così che l’animale non sente alcun dolore durante o immediatamente dopo l’incisione.
2. Per i successivi 3 secondi, l’EEG registra una condizione di sonno profondo – incoscienza. Ciò è dovuto alla grande quantità di sangue che sgorga dal corpo.
3. Dopo i suddetti 6 secondi, il livello del EEG segnava zero, senza mostrare alcuna percezione di dolore.
4. Lo stesso per i segnali dal cervello, l’EEG era sceso a zero, il cuore batteva ancora ed il corpo era vigorosamente in convulsioni (un riflesso del midollo spinale) facendo fuoriuscire la massima quantità di sangue dal corpo rendendo la carne più igienica e salutare per il consumatore.

II – metodo occidentali C.B.P. (Pistola a proiettile captivo) Stunning

1. Gli animali erano apparentemente inconsapevoli subito dopo lo stordimento.
2. EEG ha mostrato un forte dolore subito dopo lo stordimento.
3. Il cuore degli animali storditi dalla C.B.P. ha cessato di battere prima rispetto a quello degli animali macellati secondo il metodo Halal con conseguente ritenzione di un maggior quantitativo di sangue nella carne. Questo a sua volta è antigienico e meno salutare per il consumatore.


(Riportata dal collettivo studentesco islamico dell’università di Maiami-USA, tradotta dalla Moschea di Rieti-ITALIA)

(Al-Termethi 4/23-1409, Muslim 1955) disse il profeta Muhammad ﷺ: “Allah invita alla misericordia in ogni cosa, siate misericordiosi quando uccidete, quando macellate, affilate i vostri coltelli ed alleviate il dolore.

(Hadith – Al-Termethi 3419)
Disse il profeta Muhammad ﷺ: “Chi non ha misericordia verso il creato, non avrà misericordia verso di lui.

(Hadith – Al-Termethi 3422)
Un uomo stese una pecora mentre affilava la sua lama dinanzi ad essa, il profeta Muhammad ﷺ disse:”Vorresti forse ucciderla due volte? Potresti affilare la tua lama prima di stenderla?!

(Hadith – Al-Termethi 3425)
Un macellaio aprì la porta ad una pecora per sgozzarla, la pecora scappò da lui ed andò dal profeta Muhammad , il macellaio venne e la trascinò per le zampe, il profeta ﷺ disse gentilmente alla pecora “pazienta per l’ordine di Dio”, poi si rivolse al macellaio dicendo: “e tu macellaio, guidala con gentilezza

(Hadith – Al-Termethi 3431)
Alcuni Sahaba (r) erano seduti con il profeta Muhammad ﷺ quando corse da loro un cammello agitato, si fermò dinanzi al profeta, il profeta gli disse:”o’ cammello, calmati e se avrai ragione allora la ragione sarà tua e se avrai mentito allora ciò che menti cadrà su di te e lo affronterai con Allah, colui che si rifugia presso di noi è al sicuro, non lo deluderemo”
I compagni chiesero; “O Messaggero di Allah, cosa dice questo cammello?”
Il profeta rispose loro:”i padroni di questo cammello stavano per ammazzarlo e mangiarlo, lui fuggì e si rifugiò presso il vostro profeta”, vennero i suoi padroni correndo dal profeta, quando il cammello li vide corse anche lui dal profeta ﷺ, gli uomini dissero:”O’Messaggero di Allah, questo è il nostro cammello, scappò da noi tre giorni fà, e non lo trovammo se non tra le tue braccia”, disse il profeta: “si è lamentato di voi con me”, dissero:”cosa dice?”, rispose il profeta: “che è stato allevato da voi per anni, vi sollevava d’estate fino ai pascoli e quando veniva l’inverno migravate verso luoghi più caldi, quando poi crebbe l’avete fatto accoppiare, e Allah vi donò tramite lui una cammella, quando poi siete giunti a quest’annata proficua volevate ammazzarlo per mangiarlo” dissero;”in verità lo è stato, proprio così o messaggero di Allah”, disse il profeta: “E’ per caso questa la giusta ricompensa per una bestia devota da parte dei suoi padroni?”, risposero;”allora O Messaggero di Dio, non lo ammazzeremo ne lo venderemo”, replicò il profeta:”mentite! si era rifugiato presso di voi e non avevate risposto, io sono più degno della misericordia verso di lui, Dio la tolse dai cuori dei falsi (munafiqin), e la mise nei cuori dei credenti devoti”, il profeta ﷺ comprò il cammello pagandolo 100 dirham e disse al cammello: “Corri, ora sei libero, ti ho liberato per amor di Allah, il cammello si avvicinò al profeta ed il profeta disse “aamin”, poi ancora, ed il profeta ﷺ disse, “aamin” per la seconda volta
poi ancora, ed il profeta ﷺ disse, “aamin” per la terza volta
poi una quarta volta ed il profeta ﷺ pianse e disse “aamin”.
I compagni chiesero al profeta;”Cosa dice questo cammello?”, il profeta rispose loro;”mi ha detto, che Dio ti ricompensi il bene o Messaggero di Allah per l’Islam e per il Corano, e gli dissi Aamin, poi mi disse: Che Dio porti via l’orrore dai cuori della tua Ummah nel giorno del giudizio come tu hai portato via l’orrore da me in questo giorno, ed io risposi Aamin, poi disse: che Dio freni il sangue della tua Ummah dai suoi nemici come tu hai frenato il mio sangue, egli dissi Aamin, poi disse: che Dio non faccia che la forza di questa Ummah sia usata contro se stessa (gli uni contro gli altri), piansi, perchè avevo chiesto tutto a Dio e me lo concesse tranne questa, poi Gabriele (as) mi disse che la fine della mia Ummah sarebbe con la spada, che il Qalamo continui a correre con ciò che aveva scritto.”

(Sahih Al Jame’a 476)
Disse il figlio di Omar (r); “Il messaggero di Dio proibì la castrazione degli animali

Ora vi è giunto un Messaggero scelto tra voi; gli è gravosa la pena che soffrite, brama il vostro bene, è dolce e misericordioso verso i credenti.
[
Corano Surat At-Tawba : 128]

Non ti mandammo se non come misericordia per il creato.
[
Corano Surat Al-An’aam : 107]

Non c’è ,essere che si muova sulla terra o uccello che voli con le sue ali, che non appartenga ad una comunità. Non abbiamo dimenticato nulla nel Libro. Poi tutti saranno ricondotti verso il loro Signore.
[Corano Surat A-An’aam : 38]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...